Colore degli Occhi. Per alcune razze il colore degli occhi di un gatto rientra nei requisiti espositivi. per altre, invece, non Ć specificato, anche se dev'essere in armonia con quello del mantello. La trasmissione del colore non Ć inquadrabile nei classici modelli mendeliani -regolati da dominanza e recessivitł e con risultati facilmente prevedibili-, ma Ć dovuta all'azione combinata dei poligeni. Le caratteristiche e le diverse sfumature vengono poi fissate per mezzo di un rigoroso allevamento selettivo.
Tipi di Mantello. Il colore e il disegno sono un valido criterio di classificazione dell'aspetto fenotipico del mantello del gatto perchĆ, prendendo in considerazione i geni della tigratura, del colore e della sua ripartizione, Ć possibile dare un  ordine  alla miriade di sfumature e di disegni. La trasmissione del  colore del  mantello del gatto segue delle regole genetiche ben precise, che possono essere inquadrate nei modelli Mendeliani. L'allevamento selettivo ha permesso di ottenere mantelli di rara bellezza e perfezione.
Le Razze. Con accoppiamenti mirati, l'allevamento selettivo ha fissato, per ogni razza, le caratteristiche peculiari. Codificate in uno standard, esse fungono da linea guida per l'allevatore e riferimento per i giudici in esposizione.
Tipi Morfologici. Le dimensioni di un gatto e la sua conformazione sono diventati un validissimo criterio di classificazione nei gatti di razza, perchĆ accoppiamenti mirati e selezionati hanno creato soggetti il piŁ possibili conformi e rispondenti ai canoni di bellezza richiesti dal loro standard. Questo criterio non puś essere esteso ai gatti liberi perchĆ, essendo frutto di accoppiamenti casuali, essi sono molto diversi tra loro nell'aspetto e nella conformazione.
Formato del libro 21 cm x 29,7 cm composto da
196 pagine cucite e rilegato con copertina rigida opaca



EDIZIONI LIA STEIN - Tel: 02 39216281 - Fax: 02 324462 -    e-mail: liastein@edizioniliastein.it